• ABAX INFORMA | Cosa fare in caso di scottatura solare?

    ABAX INFORMA | Cosa fare in caso di scottatura solare?

    Durante il periodo delle vacanze, è importante soffermarsi sui danni che il sole può provocare alla nostra pelle. Abbiamo già visto qui e qui quali problemi possiamo riscontrare nel lungo periodo, a causa dell’esposizione eccessiva e senza protezioni ai raggi UV.

     

     

    Ma quali sono i rischi che corriamo nell’immediato?

    La prima conseguenza di esporsi al sole in modo prolungato, senza ricorrere a creme di protezione o altri accorgimenti, sono le scottature, in particolare eritemi e ustioni.

    Gli effetti variano da persona a persona: chi ha capelli e carnagione chiari ha meno resistenza, rispetto ai soggetti con fototipo scuro e alcune parti del corpo, come occhi e viso, sono più sensibili rispetto ad altre.

     

    I sintomi di eritema e ustione

    L’eritema è una lesione cutanea che si presenta con un arrossamento della pelle e una sensazione di caldo o bruciore. Talvolta, può manifestarsi con un leggero dolore. In questi casi non ci si deve esporre ulteriormente al sole, per non rischiare che l’eritema si trasformi in ustione.

     

    I sintomi dell’ustione, invece, sono analoghi a quelli appena descritti, ma di gravità più elevata.

    Il senso di bruciore è accompagnato da forte dolore, sulla pelle si assiste alla formazione di bolle che contengono liquido trasparente, spesso si presentano anche febbre e mal di testa.

    Come trattare le scottature

    L’eritema si risolve in modo semplice e veloce, trattando l’area colpita con acqua fresca e applicando una crema solare. Nei casi in cui il dolore sia più esteso può essere necessario ricorrere a farmaci più specifici, a base di corticosteroidi.  

     

    In caso di ustione, bisogna ricordarsi di non rompere le bolle, per evitare che si infetti la pelle, ma attendere che queste passino da sole. Una volta rotte, si deve applicare un detergente fluido lenitivo e idratante per pulire la zona ustionata e trattarla con creme cortisoniche che contengono antibiotico. Se il dolore è molto forte, se la febbre supera i 39° o se compaiono altri sintomi, come vomito o diarrea, è raccomandabile rivolgersi al medico.

     

    Leave a reply →

Leave a reply

Cancel reply