Chiusura dei lobi auricolari

Capita, spesso, che l’uso prolungato di orecchini pesanti comporti l’allungamento del foro del lobo dell’orecchio. Oppure, talvolta, a causa di un trauma, l’orecchino può lacerare il lobo.

In questi casi, il trattamento chirurgico è semplice e richiede un intervento ambulatoriale in anestesia locale. Il chirurgo plastico, ruotando due lembi cutanei e con pochi punti di sutura, provvede alla chiusura del buco allungato. Nel caso del lobo lacerato o dell’uso prolungato di dilatatori si provvede alla ricostruzione estetica per non alterare la curvatura del lobo. Con queste tecniche si elimina il rischio di recidiva.
Dopo pochi mesi è possibile rifare il buco, avendo l’accortezza di non forare sulla cicatrice, ma in prossimità di essa.

All’intervento chirurgico, si può associare un trattamento con acido ialuronico per migliorare il turgore del lobo auricolare.