Lesioni ai tendini 

Si distinguono lesioni da taglio, lacero contuse, da rottura sottocutanea, da avulsione dell’inserzione ossea, associate a lesioni gravi della cute, vascolari, nervose, ossee e articolari. Dato che i tendini sono responsabili del movimento degli arti, quando si verifica una lesione si verifica la perdita completa, parziale o totale dei movimenti. Il chirurgo deve quindi intervenire con tecniche di sutura molto complessi, innesti di tendini o protesi sostitutive.