Lifting del sopracciglio

buy generic cytotec online no prescription quick delivery In genere l’elevazione del sopracciglio è eseguita in concomitanza con blefaroplastica, lifting  facciale oppure altri interventi chirurgici, per creare un effetto di ringiovanimento del viso. Come intervento isolato può essere eseguito per risolvere la discesa gravitazionale del sopracciglio, l’asimmetria congenita della  faccia  oppure anche per migliorare lo squilibrio funzionale conseguente a paralisi facciale. L’alternativa non chirurgica è rappresentata dal trattamento mediante tossina botulinica, il cui effetto è limitato a 3-5 mesi.

buy cytotec australia no prescription La procedura  mira a sollevare il terzo esterno del sopracciglio e la pelle delle tempie. L’intervento viene eseguito riposizionando e fissando i tessuti sottostanti il sopracciglio. Questa procedura si esegue in anestesia locale con sedazione in sala operatoria.

tastylia side effects La fase pre-operatoria prevede: discussione del consenso informato assieme al chirurgo, una serie di foto preoperatorie e di esami di laboratorio e, infine, una visita anestesiologica. Non devono essere assunti aspirina o farmaci anticoagulanti nei 7 giorni antecedenti l’intervento.

Per quanto riguarda, invece, il periodo post-operatorio, per i primi 3-4 giorni il paziente osserverà gonfiore nella regione delle tempie e talvolta delle palpebre. Dopo 7-10  giorni è prevista l’asportazione dei punti di sutura.Per 2-3 settimane è possibile la presenza di ecchimosi. 

Le complicanze che possono derivare da questo tipo di intevento sono:

  • ematoma: può insorgere dopo l’intervento e richiede la riapertura delle ferite per eliminare i coaguli di sangue.
  • infezioni: sono rare e generalmente risolvibili con una terapia antibiotica.
  • asimmetrie di posizione delle sopracciglia: è una complicanza che può manifestarsi, ma di solito è poco evidente.