fbpx

Quando è importante rivolgersi a un nutrizionista?

Lo è in molti casi. Per esempio, quando si vuole perdere peso. O quando al contrario si vogliono aggiungere dei chili, aumentando la massa muscolare. Quando si svolgono attività sportive molto intense. O ancora, quando si desidera variare la propria dieta per avere nuovi stimoli alimentari. In ognuno di questi casi, la regola d’oro è una: evitare il fai da te. Se si vuole preservare la salute del corpo, e della mente, bisogna rivolgersi a un esperto e farsi disegnare la dieta più indicata alle proprie esigenze e caratteristiche fisiche.

Un momento chiave, per tutti, è sempre l’arrivo della bella stagione. Si ricomincia a fare attività all’aria aperta, dopo mesi più o meno sedentari, o di attività indoor. Le temperature e le ore di sole cambiano, il corpo e la pelle rispondono in modo diverso e ci si veste più leggeri. E per tanti, è il momento di rimettersi in forma. Ed è proprio qui che è necessario fare molta attenzione. 

Ecco alcuni punti fondamentali spiegati dal dott. Massimo Ricci, esperto  nutrizionista del Centro Abax.

Dimagrire, ma rassodandosi (l’inverno ci rende morbidi).

Durante l’inverno, è comune aumentare di peso a causa dell’abbondanza di cibi confortanti e della tendenza a muoversi meno a causa del clima freddo. Dunque, è consigliabile perdere peso in modo sano e rassodare il corpo con una dieta equilibrata e ricca, per esempio, di frutta, verdura, proteine e cereali. L’esercizio fisico regolare, svolto con gradualità, può aiutare a tonificare i muscoli e bruciare calorie in eccesso. Inoltre, l’aggiunta di sessioni di allenamento di contro resistenza seguiti da un professionista competente può contribuire a rafforzare e tonificare i muscoli, migliorando così anche l’aspetto complessivo del corpo.

Durante i mesi invernali, è comune ridurre l’attività fisica e questo può portare a un calo della massa muscolare. Per contrastare questo effetto, è importante mantenere un programma regolare di esercizio fisico che includa sia attività cardiovascolari che di contro resistenza (sempre evitando il fai da te ma seguiti da un professionista). È anche importante assicurarsi di consumare una quantità sufficiente di proteine nella dieta, poiché le proteine sono fondamentali per la crescita e il ripristino muscolare.

La cura della pelle (l’assenza di luce e l’eccesso di grassi invernale la rende spenta).

Durante l’inverno, la pelle può diventare secca e spenta a causa dell’aria secca e del basso livello di luce solare. Per mantenere la pelle sana e luminosa, è importante idratarla regolarmente, bevendo acqua e usando alimenti idratanti. Inoltre, è consigliabile consumare alimenti ricchi di antiossidanti, come frutta e verdura colorate, che possono aiutare a proteggere la pelle dai danni dei radicali liberi. Ridurre il consumo di cibi ricchi di grassi saturi e zuccheri aggiunti può anche contribuire a migliorare l’aspetto della pelle.

 

Evitare, per la fretta di dimagrire, di iniziare regimi dietetici sbilanciati.

La fretta di dimagrire può portare molte persone a seguire regimi dietetici estremi o sbilanciati che possono essere dannosi per la salute. È importante invece adottare un approccio graduale e sostenibile alla perdita di peso, che includa una dieta equilibrata e l’esercizio fisico regolare. Invece di concentrarsi solo sul numero sulla bilancia, è importante concentrarsi sulla creazione di abitudini alimentari sane e durature che favoriscano il benessere a lungo termine.

Cambio di alimenti e problematiche gastrointestinali.

Il cambio tra inverno e primavera è netto dal punto di vista delle proprietà nutrizionali degli alimenti, si passa dai datteri alle pesche, dai minestroni alla caprese. Il nostro corpo a volte fa fatica ad adattarsi e il cambio di stagione può influenzare le nostre abitudini alimentari e il nostro sistema digestivo. È comune che il corpo abbia bisogno di tempo per adattarsi a nuove routine alimentari. Durante questo periodo di transizione, è consigliabile introdurre gradualmente nuovi alimenti nella dieta e prestare attenzione alla risposta del corpo. Se si verificano problemi gastrointestinali, come gonfiore o crampi, può essere utile consultare un esperto per valutare la dieta e apportare eventuali modifiche necessarie. Inoltre, è importante mantenere una buona idratazione e consumare alimenti ricchi di fibre per favorire la salute digestiva durante questo periodo di transizione nutrizionale.

CONTATTACI

Contattaci ora per prenotare la tua visita nutrizionistica

Oculisti d’eccellenza a Cuneo

Guido Caramello

Specialista in Oftalmologia

Visita il suo profilo

Gaudioso Del Monte

Specialista in Oftalmologia

Visita il suo profilo

Rosanna Perno

Specialista in Oftalmologia

Visita il suo profilo

Marco Leto

Specialista in Oftalmologia

Visita il suo profilo